The Opti-Rif trial: Farmacocinetica e sicurezza della rifampicina ad alte dosi nei bambini con TB

News dalla letteratura

Marzo 01, 2022

La Rifampicina (RIF), grazie alla sua capacità battericida ed all’efficacia nel prevenire la recidiva di malattia è da anni un farmaco importantissimo nella terapia della tubercolosi (TB). Evidenze derivate da studi sul paziente adulto indicano come dosi di 35 mg/kg siano ben tollerate e possano rappresentare la chiave per un trattamento di breve durata della TB (trial HIGHRIF1; doi: 10.1164/rccm.201407-1264OC).

Il lavoro di Garcia-Prats et al si inserisce in questo contesto ponendosi l’ambizioso obiettivo di valutare dosaggi di RIF nel paziente pediatrico sufficienti a garantire un’esposizione equivalente al dosaggio di 35 mg/kg studiato nell’adulto analizzandone il profilo di sicurezza e le eventuali reazioni avverse. L’Opti-Rif trial prende in esame 62 pazienti (età 0-12 anni) divisi in tre coorti distinte trattate con dosaggi incrementali di RIF per un periodo di 14 giorni con una singola dose “booster” in 15a giornata di terapia con contestuale studio farmacocinetico volto ad individuare la dose di farmaco sufficiente a garantire una adeguata esposizione al farmaco.

La prima coorte è stata trattata con 15 mg/kg di RIF per 14 giorni con una dose maggiorata di 35 mg/kg il 15° giorno. I dosaggi incrementali somministrati alle seguenti due coorti sono stati derivati dall’elaborazione dei dati della prima. Nello specifico la Coorte 2 e la Coorte 3 sono state trattate rispettivamente con 35 mg/kg e 50 mg/kg per i primi 14 giorni di terapia e 60 mg/kg e 75 mg/kg il 15° giorno.

I risultati dello studio mostrano come il gruppo trattato con le dosi più elevate di RIF (Coorte 3) raggiungeva un’esposizione al farmaco paragonabile a quella osservata per il regime 35 mg/kg studiato nell’adulto con un ottimo profilo si sicurezza. Le alte dosi richieste nel paziente pediatrico possono essere spiegate in base alla ridotta biodisponibilità di questo farmaco specie nei bambini più piccoli mentre la buona tollerabilità di un regime a dosaggi aumentati apre interessanti scenari per terapie di più breve durata di quanto attualmente consigliato oltre ad essere oggetto di valutazione nei casi di complicanze quali la meningite tubercolare ad oggi particolarmente rilevante nella mortalità TB-relata del paziente pediatrico.

AJ Garcia-Prats et al. Pharmacokinetics and safety of high-dose rifampicin in children with TB: the Opti-Rif trial. JAC 2021; 76(12): 3237–3246. https://doi.org/10.1093/jac/dkab336

 

Altre News

Utilizzo della Moxifloxacina in pazienti pediatrici con infezioni intra-addominali complicate: risultati dello studio controllato randomizzato MOXIPEDIA

Ministero della Salute accredita la SITIP

L’antibioticoresistenza dilaga

Effifacia del probiotico orale Streptococcus salivarius K12 sulla faringite da Streptococco beta emolitico di gruppo A

Cosa sta succedendo ai virus dopo la pandemia?

Piazza Pio XI, 62, 00165 Roma, Italia
Tel: 06.45491195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA: 08313330964
C.F.: 96364730588


Copyright © 2021 SITIP. All Rights Reserved.