Trattamento conservativo vs laparoscopia nei bambini con appendicite non complicata

Trattamento conservativo vs laparoscopia nei bambini con appendicite non complicata


Sono stati recentemente pubblicati su JAMA i risultati di uno studio clinico multicentrico non randomizzato volto a valutare il tasso di successo di un approccio non-operativo nei casi di appendicite acuta non complicata (proporzione di pazienti trattati in modo conservativo e che hanno necessitato del trattamento chirurgico nell’anno successivo) e le differenze in termini di disabilità (giorni in cui il paziente non è stato in grado di compiere le sue normali attività) rispetto alla chirurgia laparoscopica. Sono stati inoltre considerati outcome secondari legati alla gestione medica ed alla percezione dei pazienti e delle famiglie.
L’approccio conservativo prevedeva un minimo di 24 ore di terapia antibiotica endovenosa con piperaccilia-tazobactam (o ciprofloxacina + metronidazolo in caso di allergia) e successivamente per os con amoxicillina-acido clavulanico (o ciprofloxacina + metronidazolo in caso di allergia) per un totale di 7 giorni.
Sono stati arruolati 1068 bambini tra i 7 ed i 17 anni (mediana 12,4 anni, 38% femmine) in 10 ospedali di 7 stati americani: 370 pazienti hanno ricevuto un trattamento conservativo con terapia antibiotica e 698 sono stati sottoposti ad appendicectomia per via laparoscopica.
Il successo del trattamento non operativo è stato del 67,1%. I giorni di disabilità sono risultati significativamente minori nei pazienti trattati in modo non-operativo rispetto a quelli trattati con chirurgia laparoscopica (6,6 vs 10,9 giorni, p < 0.001). Circa il 25% dei pazienti sono stati persi al follow up.
Lo studio non ha pertanto raggiunto il valore soglia di accettabilità di successo dell’approccio non operativo che gli autori avevano posto al 70%, sebbene questo dato possa essere influenzato dall’elevata percentuale di pazienti persi al follow up. Gli outcome legati alla disabilità del paziente e del caregiver, alla durata del ricovero, alla soddisfazione dei pazienti ed alla qualità della vita, sono però risultati significativamente migliori nell’approccio non operativo.Referenza: Minneci PC, Hade EM, Lawrence AE, et al. Association of Nonoperative Management Using Antibiotic Therapy vs Laparoscopic Appendectomy With Treatment Success and Disability Days in Children With Uncomplicated Appendicitis [published online ahead of print, 2020 Jul 27]. JAMA. 2020